Donnarumma dice addio al Milan per inseguire il sogno: “Poterò l’Erula in prima categoria”

ERULA. Fa discutere la decisione di Gianluigi Donnarumma, ormai ex-portiere del Milan, di rinunciare al cospicuo contratto che la società milanese gli aveva proposto: 4,5 milioni a stagione per 5 anni. Una cifra di tutto rispetto per un ragazzo di 18 anni con una prospera carriera davanti… ma al cuor non si comanda e il giovane portiere campano ha spiazzato tutti con la sua decisione di non accettare l’offerta.

Mentre la base milanista si scatena, per tutta la Sardegna riecheggiano le urla di giubilo della popolazione di Erula, un piccolo paese della provincia di Sassari. Donnarumma avrebbe infatti deciso di abbandonare il Milan per inseguire il suo grande sogno: portare la locale squadra in Prima Categoria.

“È da quando ero bambino che accarezzo il sogno di giocare nell’Erula. Purtroppo la mia carriera mi ha tenuto lontano dalla Sardegna e mi ha costretto a militare in serie A, ma il mio pensiero andava sempre fa quelle montagne dell’Anglona e oggi il sogno è realtà”, dice commosso il portiere. L’arrivo a Erula non è stato facile e il calciatore ha dovuto mostrare tutto il suo valore nella massima serie prima di convincere i vertici della società sarda che alla fine lo ha ingaggiato con un contratto di un anno al minimo sindacale più un bonus di un agnello a fine stagione in caso di promozione.

Una favola dello sport a lieto fine non poteva chiudere meglio questa stagione calcistica

Precedente Si ammala di cirrosi: baristi fanno colletta per un fegato nuovo. La storia commuove il web Successivo Sorso. Non si presenta al matrimonio, poi si giustifica: “Stava polciando la scrofa”

Lascia un commento

*