Non risponde al buongiornissimo della moglie quarantenne su Facebook : lei chiede il divorzio

SASSARI. La mania galoppante di vivere la vita attraverso i social network tocca ancora il fondo, anche se è da tempo che il fosso è divenuto ineluttabilmente un baratro non più ripercorribile a ritroso. Stamane a Sassari l’ennesima conferma; ma andiamo con calma: la sassarese Anna Lusoggu, già analfabeta funzionale da diversi anni, avrebbe avuto, secondo i conoscenti, un peggioramento a vista d’occhio. Dopo aver mostrato sui social le sue “conoscenze” sui vari argomenti caldi degli ultimi mesi trai i quali terrorismo internazionale, sismologia, complotti ed elezione americane -facendo poi di tutti gli argomenti unu misciu a pare (un mischia insieme ndr) incontenibile- si sarebbe accorta che a breve avrebbe compiuto 40 anni! Traguardo temuto da tutti i possessori di social network perchè segna il passaggio dall’età adulta a quella del “buongiornissimo”. La cosa avrebbe inzialmente spaventato la giovane, che avrebbe quindi iniziato a sfogare le sue ansie sul marito riuscendo a gonfiargli le balle in pochissimo tempo. L’uomo in un primo momento non aveva dato tanta importanza alla cosa, anche perché da quando si erano sposati lui non si era mai preoccupato di ascoltarla.

Ieri mattina, però, compiuti i 40 anni, la donna si sarebbe alzata a zoccu dal letto per inviare il primo “buongiornissimo” su Facebook; ovviamente taggando il marito in mille post cencernenti caffettiere, gattini, cagnolini, uomini sexy e, per di più, iniziando a chiedere amicizie a pene di cane un po’ a tutti. L’uomo, dunque, reo di non aver risposto ai post della donna, avrebbe subito rapidamente le conseguenze di una clamorosa pulizia contatti da parte della donna, fino ad arrivare alla denuncia da parte di quest’ultima (con allegato divorzio) per essere una “perzona falza“.

Precedente Elezioni USA. Trump canta dal palco della vittoria: “Già l’azis fatta bella…” Successivo Palmas Arborea. Olivicoltori in fallimento: “Nessuno compra il nostro olio di Palmas”

Lascia un commento

*